calcio cavallino in festa

Un grande Cavallino conquista la Promozione. Che potrebbe far rima con fusione

Dopo il bellissimo successo dei gialloverdi nei playoff e dopo la prestigiosa conquista dei biancorossi dell’Elite juniores, le dirigenze delle due società si incontrano per consolidare i rapporti di collaborazione

giovedì 04 giugno 2015 · Sport · di: Erminio Vanin
condividi:
  • 04.06.2015 · Sport · di: Erminio Vanin
    condividi:
  • Sarà perché l’atto finale si è consumato in piena Pentecoste, uno dei periodi di maggior lavoro per le nostre attività turistiche, oppure perché la partita decisiva si è giocata nel non proprio vicino campo di Mellaredo, frazione di Pianiga, Comune veneziano ai confini con la provincia di Padova, e per di più nello stesso giorno delle elezioni.

    Sta di fatto che la promozione del Calcio Cavallino alla categoria superiore, raggiunta domenica 31 maggio con la vittoria nei playoff sul Mellaredo di Pianiga per 2 a 1, non ha forse avuto il rilievo che meritava e che meritavano soprattutto i protagonisti di questa lunga cavalcata approdata a un felice epilogo, che dischiude per lo sport litoraneo – ed è questa la notizia più ghiotta – prospettive probabilmente rivoluzionarie.

    Ma andiamo per ordine, partendo dalle valutazioni dei massimi dirigenti cavallinotti per questa impresa che inseguivano da anni.

    “Questo risultato è il frutto di stagioni consecutive di lavoro, di programmazione e di caparbietà, vissute con passione e dedizione da tutte le componenti del Calcio Cavallino, dalla dirigenza alla squadra, dai tecnici ai tifosi – afferma il presidente Paolo Ballarin –. Doveroso sottolineare anche in questa occasione lo straordinario impegno del nostro segretario, Costantino Abadini e del vicepresidente Nevio Bortoluzzi. Abbiamo gradualmente consolidato un blocco di giocatori che hanno garantito l’ossatura della squadra, provvedendo a ogni campionato a irrobustire la rosa con nuovi e oculati innesti”.

    “Solo in questo modo – sottolinea il direttore generale della società, Andrea Castelli – abbiamo potuto conquistare la Promozione, riuscendo a essere fortemente competitivi in quello che è stato il vero e proprio girone di ferro della Prima Categoria. Basti pensare che nel nostro raggruppamento, la cui vetta abbiamo occupato, seppur in comproprietà, alla fine della stagione regolare, sono state promosse ben tre squadre: il Cavallino, la Robeganese, prima assoluta dopo il successo con noi nello spareggio e successivamente divenuta campione regionale di categoria e il Mestre, vincitore della Coppa Veneto”.

    E adesso?

    “La prossima settimana segnerà l’avvio di una fase impegnativa e stimolante – spiegano con la necessaria prudenza, ma anche con fiducia, Ballarin e Castelli –. In verità è un percorso iniziato già da qualche tempo insieme agli amici e colleghi del Calcio Treporti. Da quando il nostro passaggio alla Promozione appariva tutt’altro che un sogno e nel contempo i cugini biancorossi vincevano con la squadra juniores il loro girone regionale e acquisivano il diritto a disputare la categoria Elite, traguardo mai raggiunto da nessuna squadra litoranea in passato”.

    “Non stiamo ancora parlando di fusione tra le due società – precisano Ballarin e Castelli – ma di accordi, di scambi e di collaborazione che ci consentano di rafforzare reciprocamente le nostre squadre e di consolidare gli ottimi risultati sin qui raggiunti. Ma auspichiamo che ci siano davvero le condizioni per fare successivamente un ulteriore passo verso la creazione di un’unica società che rappresenti Cavallino-Treporti nel calcio dilettantistico e giovanile che conta. E’ sempre più difficile gestire una società sportiva sia dal punto di vista economico, sia sul piano operativo e organizzativo e mai come in questo momento Cavallino e Treporti hanno la necessità di mettere insieme le proprie forze”.

    altre notizie

    Rubriche

    Altre Notizie di questo argomento

    Torna la Lagoon Run in versione estiva

    Domenica 27 agosto, a Cavallino-Treporti, tra gli argini e le valli della laguna nord, è in programma una delle più affascinanti corse non competitive del Veneto

    martedì 22 agosto 2017 22.08.2017 · Sport · di: Redazione