Tommaso Gattoni

Un giovane treportino in Lega Pro: Tommaso Gattoni all’Aversa Normanna

Nella stagione del ritorno alla Serie C unica, vestirà la maglia della squadra della provincia di Caserta che milita nel girone meridionale

venerdì 15 agosto 2014 · Sport · di: Erminio Vanin
condividi:
  • 15.08.2014 · Sport · di: Erminio Vanin
    condividi:
  • Ha firmato ieri il contratto con la società dell’Aversa Normanna e si appresta così ad affrontare la sua prima esperienza nel calcio professionistico: per Tommaso Gattoni, 21 anni il prossimo 19 agosto, continua la bellissima avventura sportiva iniziata da bambino sul campo di via Pisani a Ca’Savio.

    Partecipando nelle settimane scorse al ritiro precampionato abruzzese di Castel di Sangro, Tommaso si è guadagnato la stima dei tecnici della società granata che lo hanno chiamato a far parte della rosa che dovrà difendere sul campo la partecipazione alla serie professionistica, ottenuta per il campionato 2014-2015 attraverso un ripescaggio. 

    Gattoni, cresciuto in una famiglia dove l’attività sportiva è pane quotidiano, ha vestito prima la maglia del Calcio Treporti per poi trasferirsi ai Giovanissimi dello Jesolo, dove ha disputato anche due campionati con gli  Allievi Regionali. 

    Nel 2010 debutta, a soli 16 anni, nella prima squadra che milita in serie D, convocato dall’allora mister Bruno Tedino, che è oggi l’allenatore della nazionale italiana Under 16.

    Oltre alle convocazioni in tutte le rappresentative regionali, arrivano per Tommaso anche quelle al Torneo di Viareggio con il Sassuolo, a Coverciano con la Nazionale Dilettanti Under 17 e a Roma per il torneo tra nazionali dilettanti Under 18.

    Dopo tre anni con il San Donà-Jesolo, lo scorso anno approda al Marano Vicentino, squadra ambiziosa e attrezzatissima per vincere il campionato. E lì non sfigura certo, meritandosi spesso, nonostante la forte concorrenza interna, la maglia di titolare. Ma i vicentini dopo un testa a testa durato l’intera stagione con il Pordenone, si sono dovuti arrendere sul filo di lana agli avversari.

    Dopo 96 presenze totali in serie D, ora il salto di categoria e per il nostro giovane concittadino è sicuramente un premio alla sua determinazione, allo spirito di sacrificio e alla sua passione per lo sport.

    L’Aversa è chiamato ad affrontare avversari di grande tradizione calcistica come la Reggina, il Foggia, il Messina, il Lecce, per non parlare dei derby con Casertana e Salernitana. Insomma, anche se a qualche chilometro da casa, per Tommaso quella di Aversa è una vetrina tutt’altro che trascurabile e un’esperienza che non potrà che forgiare ulteriormente l’uomo e il calciatore.

    In bocca al lupo, Tommaso.

    altre notizie

    Rubriche

    Altre Notizie di questo argomento