bruno dei rossi gondola ratzinger 2011

Ciao Bruno, continua lassù a spingere sul remo

Oggi si è spento, dopo aver a lungo combattuto con la malattia, Bruno “Strigheta” Dei Rossi, indimenticabile campione del remo

sabato 24 gennaio 2015 · Sport · di: Erminio Vanin
condividi:
  • 24.01.2015 · Sport · di: Erminio Vanin
    condividi:
  • La notizia ha subito cominciato mestamente a rimbalzare nelle pagine Internet e per le strade e piazze di Burano, Venezia e Cavallino-Treporti, i suoi luoghi di vita, di lavoro, di passione e di successo: Bruno “Strigheta” Dei Rossi non c’è più.

    Il male ha avuto ragione del suo fisico e della sua forza. Bruno, nato il 2 gennaio del 1952 a Burano, era un pezzo d’uomo, che ha lasciato bei ricordi a chi lo ha conosciuto come uomo, come atleta, come gondoliere, come amico.

    Insieme al fratello Franco, nel 2011 ha avuto l’onore di portare in gondola il pontefice, Benedetto XVI, in visita a Venezia. "È più emozionante di una regata storica – disse in quell’occasione –, la sento tantissimo, anche per il ricordo di mio padre, Albino "Strigheta" Dei Rossi, oggi faccio quello che lui ha fatto con il Papa precedente. Non capita tutti i giorni di portare in gondola il Pontefice, credo che questa sia davvero la più grande emozione della mia carriera".

    Ora Bruno, prematuramente, ha raggiunto il suo papà.

    Il funerale si celebrerà martedì prossimo, 27 gennaio, alle ore 11.00, nella cattedrale dei SS. Giovanni e Paolo a Venezia.

    Nel porgere alla sua famiglia le condoglianze della nostra redazione, vogliamo ricordarlo riportando di seguito la sua biografia presente nel sito ‘Regata Storica’:

    Non è sempre facile la vita per un figlio d’arte che intraprende la carriera del genitore. Già da piccolo gli immancabili paragoni con l’illustre padre arrivano ad ogni piè sospinto. Immaginarsi, poi, se questi, è una sorta di “mito”. Onore al merito, quindi, a Bruno Dei Rossi, figlio primogenito di Strigheta, che dal genitore ha ereditato pure il soprannome. Se è vero che lo Strigheta “senior” ha conquistato ben 14 successi contro i soli 3 del figlio, il bilancio tra i due si riequilibra un po’ guardando altri grandi numeri. Albino, ad esempio, ha partecipato a 27 edizioni della regata storica contro le 29 di Bruno, che comunque, rispetto al padre, vanta solo 3 bandiere in meno (21 contro 24).

    Bruno detiene inoltre un (poco) invidiabile primato: quello dei secondi posti, ben 11!

    Il suo esordio in Canal Grande avviene ad appena 19 anni, nel 1971: in coppia con Botin è nono. L’anno seguente ha l’onore, e l’onere, di vogare assieme al padre: è un più che discreto quinto posto. 

    Dimostrato così il suo valore Bruno torna in Storica nel 1975: con Bragosso giunge sesto, dietro comunque al padre, quarto, in coppia con Crea. 

    Nel 1977 arriva la prima bandiera: è quarto in coppia con Testacalda, un risultato che bisserà anche l’anno seguente.

    Bruno fa ancora meglio con Bufalo: è secondo sia nel 1979 che nel 1980. Poi inizia il sodalizio col fratello minore Franco. Gli Strigheta giungono due volta quarti (1982 e 1983) e una volta terzi (1984), prima di centrare due stupende vittorie (1985 e 1986). Sono ormai una delle coppie da battere, come confermano i secondi posti ottenuti nel 1987, 1988 e 1989. Nella regata del 1990 una serie di errori compiuti, che ognuno reputa all’altro, li costringe però dapprima all’ultimo posto e quindi al ritiro: è la fine del loro sodalizio. Bruno si ripresenta in Canal Grande solo nel 1992, con Roberto Busetto, ottenendo un secondo posto. L’anno successivo la coppia giunge invece terza. 

    Bruno, nei due anni seguenti, voga in coppia con uno dei “mostri sacri” del remo: Crea, arrivando per due volte in seconda posizione. Nel 1997 partecipa invece con Burielo, giungendo quinto. 

    Una nuova impennata della sua carriera avviene con grazie al sodalizio con D’Este. La coppia è seconda nel 1998, prima nel 1999, di nuovo seconda, sempre dietro ai cugini Vignotto, nel 2000 e 2001. 

    Messi da parte gli antichi dissapori Bruno decide poi di tornare a gareggiare col fratello Franco. I due Strigheta sono molto attesi, nel 2003, ma arriva solo un poco soddisfacente settimo posto. Bruno fa meglio nel 2004: in coppia con Andrea Dei Rossi  conquista, col quarto posto, la sua ventunesima bandiera in Canal Grande. Meno fortunate le due ultime partecipazioni: è infatti 8° nel 2007 e viene squalificato nel 2008.

    altre notizie

    Rubriche

    Altre Notizie di questo argomento

    Torna la Lagoon Run in versione estiva

    Domenica 27 agosto, a Cavallino-Treporti, tra gli argini e le valli della laguna nord, è in programma una delle più affascinanti corse non competitive del Veneto

    martedì 22 agosto 2017 22.08.2017 · Sport · di: Redazione