testo convocazione

Lunedì 20 febbraio si parlerà di referendum e Ulss. Ma non ditelo in giro…

Il Consiglio comunale convocato senza specificare ai cittadini il tema all’ordine del giorno

sabato 18 febbraio 2017 · Sanità e Sociale · di: Angelo Zanella
condividi:
  • 18.02.2017 · Sanità e Sociale · di: Angelo Zanella
    condividi:
  • Basta leggere la convocazione del Consiglio Comunale di lunedì prossimo, 20 febbraio, per capire quanto sia scarsa la considerazione della sindaca e della sua amministrazione per chi la pensa in maniera diversa da loro.  

    Ma soprattutto emerge una volta di più che chi si riempie la bocca di proclami ipocriti quali “siamo una grande famiglia”, nei fatti cerchi non solo di sminuire ma peggio ancora di ostacolare l’azione di migliaia di cittadini di Cavallino-Treporti che non si arrendono al diktat della Regione di trasferirci nell’Ulss del Veneto Orientale.

    Nelle locandine affisse in questi giorni per annunciare il suddetto Consiglio è scritto che si discuterà l’ordine del giorno “proposto daiconsiglieri delle liste ‘Idea Comune per Cavallino-Treporti’e ‘Civica Cavallino-Treporti’ giunto al protocollo dell’Ente al n. 1971 del02.02.2017”.

    A cosa si riferisca tale ordine del giorno non è dato sapere.

    Come può capire chi legge che si discuterà della proposta di consultazione popolare in materia di Ulss e di conseguenza di servizi sanitari e di diritto alla salute dei cittadini?

    Costava troppo fornire alla popolazione un’informazione completa e corretta su un appuntamento nel quale si tratterà il tema probabilmente più sentito da quando esiste il Comune di Cavallino-Treporti?

    Sicuramente la maggioranza se la caverà affermando che sono stati assolti gli obblighi formali della convocazione e che si vuole a tutti i costi fare polemica, cercando il pelo nell’uovo. Ma la verità è che alle proprie iniziative, allineate alla volontà della Regione, la sindaca garantisce ampia visibilità e diffusione (a spese di tutta la cittadinanza), mentre fa di tutto per mettere la “sordina” a quelle che sono fuori dal suo coro.

    Strano modo di intendere la democrazia...

    Per rispetto alle migliaia di cittadini di Cavallino-Treporti che in queste settimane hanno aderito alle iniziative promosse a difesa dei propri servizi sanitari, rendiamo noto di cosa si parlerà nel prossimo Consiglio Comunale di lunedì, riportando, in sintesi, le finalità espresse nell’ordine del giorno proposto dai consiglieri di opposizione: dare voce ai cittadini su un tema fondamentale come quello della salute e dell’efficienza dei servizi socio-sanitari, consentendo loro di pronunciarsi attraverso una consultazione sull’appartenenza all’Azienda Ulss “Serenissima” di Venezia o all’Azienda Ulss “Veneto Orientale”, chiedendo che la Regione del Veneto e il suo Presidente rispettino la volontà popolare espressa dalla popolazione di Cavallino-Treporti.

    Per chi vuole saperne di più, l’appuntamento è alle ore 20.30 di lunedì 20 febbraio.

    altre notizie

    Rubriche

    Altre Notizie di questo argomento