bimbo e anziano

Dal 2010 al 2013 a Cavallino-Treporti si nasce meno e si muore di più

Il saldo demografico non è più positivo come gli anni precedenti. Nel litorale cittadini di ben 60 nazionalità diverse

lunedì 10 marzo 2014 · Sanità e Sociale · di: Redazione
condividi:
  • 10.03.2014 · Sanità e Sociale · di: Redazione
    condividi:
  • Da anni il numero degli abitanti è più o meno stabile, attorno ai 13.500; le donne (6.913) sono 289 più degli uomini (6.624); le nascite dal 2010 al 2013 sono in leggero calo; la fascia d’età più numerosa è quella compresa tra i 41 e i 45 anni (1.212); la colonia straniera più consistente è di gran lunga quella rumena; il cognome più diffuso è Costantini (448).

    Sono questi i dati contenuti in un piccolo ma originale studio condotto dai servizi demografici comunali che fornisce uno spaccato interessante della comunità di Cavallino-Treporti.

    Numeri che confermano che la popolazione del nostro Comune non cresce più come accadeva nel recente passato. Nel 1999, quando siamo diventati Comune autonomo eravamo in 11.890, oggi il litorale conta circa 13.537 abitanti, ben 1.647 in più. Ma se la crescita maggiore si è registrata nel periodo dal 2002 al 2009, negli ultimi anni il fenomeno ha rallentato: nel 2011 abbiamo toccato il tetto massimo di 13.593 unità, nel 2012 siamo scesi a 13.413 e lo scorso anno abbiamo recuperato qualcosa, attestandoci a 13.537 residenti totali.

    Questa tendenza trova riscontro anche in un dato, purtroppo sfavorevole, che si registra per la seconda volta, oltre al 2010, nella storia del Comune di Cavallino-Treporti: nel 2013 le morti sono state superiori alle nascite, 136 contro 117. Non era mai successo che il saldo demografico fosse così negativo (meno 19). Ci sono stati anni come il 2000, il 2001, il 2003 e il 2007 che hanno segnato un saldo positivo rispettivamente di +61, +54, +83, +50. Ma negli ultimi quattro anni questo divario è stato annullato e anzi la situazione si è ribaltata: dal 2010 al 2013 le nascite sono state complessivamente 480 mentre le morti 495. Un dato su cui riflettere, ma non ancora preoccupante come quello registrato in altri comuni.

    Sta di fatto che l’età media dei residenti nel nostro territorio è in linea con quella nazionale: i giovani e giovanissimi (da 0 a 15 anni) rappresentano oltre il 12% della popolazione, la fascia di mezzo (dai 16 ai 65 anni) raggiunge quasi al 66% e gli anziani dai 66 anni in su sono circa il 22%.

    Le famiglie con figli sono in tutto 2.555: 1.628 con un solo figlio, 800 con due, 113 con tre, 13 con quattro e solo una con cinque figli. Anche da noi i nuclei familiari numerosi sono ormai solo un ricordo.

    Gli stranieri che risiedono a Cavallino-Treporti sono 1.131, pari all’8,3% dell’intera popolazione, un dato inferiore rispetto ad altri Comuni e soprattutto alle più grandi città venete. Come detto, i cittadini rumeni sono i più numerosi (344), seguiti dagli albanesi (135), dai moldavi (69), dai kosovari (61), dagli ucraini (57) e dai marocchini (54). Ma sono ben 60 le nazioni rappresentate nel nostro litorale!

    Sono molti meno, invece, quelli che emigrano: nel 2013 si sono allontanati da Cavallino-Treporti 235 residenti, la stragrande maggioranza dei quali si è trasferita in altri Comuni italiani, e solo 18 hanno scelto di vivere all’estero.

    Infine, dei dati curiosi. I dieci cognomi più diffusi sono in ordine: Costantini (448), Ballarin (444), Zanella (434), Enzo (348), Bozzato (266), Lazzarini (243), Nardin (229), Scarpa (217), Vianello (187) e Berton (178). I nomi più gettonati tra gli uomini sono Marco, Andrea, Paolo, Roberto, Alessandro, Francesco, Luca, Matteo, Nicola e Giuseppe; tra le donne Maria, Sara, Francesca, Anna, Elena, Silvia, Elisa e Lucia, Giulia e Cristina. Tutti nomi classici della tradizione italiana: nessun nome straniero figura tra i primi 20 sia per gli uomini che per le donne.

    E dulcis in fundo i centenari e ultracentenari di Cavallino-Treporti. A oggi sono sette ad aver raggiunto questo invidiabile traguardo: Palmiro Bastianello (106 anni), Emilia Bovolato (103 anni), Ferruccio Scarpa (102 anni), Narciso Chiaranda (101 anni), Giuseppina Fabbro (101 anni), Rina Pavani (100 anni) e Teresina Castelli (100 anni). 

    altre notizie

    Rubriche

    Altre Notizie di questo argomento