pediatrician

Angelo Zanella: “Pediatra a Cavallino-Treporti: soluzione tampone che non soddisfa”

“I privilegi di pochi prevalgono sui bisogni di molti”

venerdì 03 aprile 2015 · Sanità e Sociale · di: Redazione
condividi:
  • 03.04.2015 · Sanità e Sociale · di: Redazione
    condividi:
  • “Non metto in discussione che l’Ulss 12 abbia attuato le procedure previste per individuare e nominare il pediatra che deve sostituire il dott. Moretti, ormai da tanto tempo trasferitosi altrove, ed è apprezzabile anche lo sforzo di inviare un pediatra a operare nel distretto, ma innegabilmente il territorio di Cavallino-Treporti si ritrova un servizio importante e molto sentito dalle famiglie, ridotto e impoverito. Quindi, non possiamo considerare chiusa questa partita e non comprendo la soddisfazione espressa da Orazio attraverso la stampa”.

    Lo afferma Angelo Zanella, consigliere comunale e candidato sindaco della “Civica Cavallino-Treporti”, che sostiene la necessità di continuare a chiedere all’Azienda sanitaria veneziana la nomina di un secondo pediatra di base oltre al dott. Righetti, dopo la rinuncia dei medici che erano entrati in graduatoria di venire nel litorale perché considerato “scomodo”.

    “Non possiamo desistere adesso, dopo che è stato promesso ai genitori, in questi lunghi mesi di attesa, che un sostituto sarebbe arrivato – continua Zanella –. Primo, perché un servizio di pediatria presso il distretto è evidentemente una soluzione tampone e non garantisce ai piccoli pazienti la possibilità di essere seguiti con continuità nella loro crescita da un pediatra di famiglia. Secondo, perché quello che è successo oggi con il pediatra, potrebbe succedere domani con il medico di base, e non è certo il caso di mostrarsi arrendevoli”.

    “Resta il fatto – sottolinea Zanella – che queste modalità di operare sono vergognosamente contro i cittadini. Non so se ciò dipenda da leggi inadeguate o da tutele sindacali, ma i privilegi di pochi, purtroppo, prevalgono sui bisogni di molti, e questo è inaccettabile”.    

    Zanella propone, infine, di verificare la possibilità, in attesa che sia pronta la nuova graduatoria dalla quale nominare il secondo pediatra di libera scelta oltre al dott. Righetti, che la Ulss 12 Veneziana trovi una forma di convenzione con la Ulss 10 del Veneto Orientale, al fine di consentire ai genitori di Cavallino-Treporti che lo desiderano di avvalersi delle prestazioni dei pediatri di Jesolo.

    altre notizie

    Rubriche

    Altre Notizie di questo argomento