saggio aurora 4

Il saggio di metà stagione degli allievi dell’Aurora Music School

“La musica è vita, vivi la musica”: questo lo slogan che accompagna un’iniziativa di successo promossa dalla storica banda di Cavallino-Treporti

giovedì 13 febbraio 2014 · Eventi e Cultura · di: Redazione
condividi:
  • 13.02.2014 · Eventi e Cultura · di: Redazione
    condividi:
  • Si è svolto domenica scorsa, 9 febbraio, nella sala Cormorano di Ca’Savio, il primo saggio intermedio dell’annata 2013/2014 degli allievi di “Aurora Music School”, il settore giovanile, per usare una metafora calcistica, della prima squadra, l’ “Aurora Wind Band”.

    Tempo di verifiche, quindi, ma anche grande momento di festa e di divertimento per i bambini, i ragazzi e anche gli adulti che frequentano i corsi promossi per il quinto anno consecutivo dalla nostra storica Banda.

    “Il nostro obiettivo e la nostra speranza – spiega la presidente Antonella Vianello – è che il loro avvicinamento alla musica sia l’inizio di un percorso ricco di soddisfazioni personali e possibilmente anche artistiche. Non c’è età per imparare, come è dimostrato dall’anagrafe  nostri allievi: conta la passione, la voglia di conoscere e il piacere che la musica e il canto sanno regalare”.

    Un concetto riassunto nello slogan con cui la scuola ha promosso questa iniziativa: “La musica è vita, vivi la musica”.

    Ecco i numeri che testimoniano il successo della “Aurora Music School”: 77 allievi, 9 insegnanti, 6 corsi (chitarra elettrica/acustica/classica; pianoforte classico e moderno; canto; clarinetto; fisarmonica; batteria); 5 corsi aggiuntivi di teoria e solfeggio; 4 insegnanti dedicati ai corsi di propedeutica per bambini, chiamati “BarbaMusic”, per età compresa tra i 4 e i 6 anni. 

    L’appuntamento è ora al saggio finale, programmato per domenica 1 giugno 2014.

    Per quanto riguarda, invece, l’Aurora Wind Band, i componenti sono attualmente impegnati nelle prove in vista del nuovo tour: un momento per ricaricare le forze, fare il punto della situazione e soprattutto studiare il nuovo repertorio.

    E la band promette che anche per la prossima estate le novità non mancheranno.

    (vedi galleria fotografica di Fabio Ballarin)

    altre notizie

    Rubriche

    Altre Notizie di questo argomento