Vianello proloco

Sconcerto per l’arresto di Davide Vianello, ex presidente della Pro Loco

Fermato a Trieste, al confine con la Slovenia: trasportava nella sua auto una decina di chili di cocaina

giovedì 06 febbraio 2014 · Cronaca · di: Redazione
condividi:
  • 06.02.2014 · Cronaca · di: Redazione
    condividi:
  • E’ Davide Vianello, ex presidente della Pro Loco di Cavallino-Treporti, residente a Ca’Ballarin, il 46enne arrestato nel tardo pomeriggio di martedì scorso al confine di Stato Fernetti dalla Guardia di Finanza e dai Carabinieri di Trieste, perché trovato in possesso di quasi dieci chili di cocaina purissima, il cui valore, una volta “tagliata”, si aggira attorno al milione di euro.

    In base ai timbri sul passaporto rilevati dai militari, Vianello proveniva da Kiev, capitale dell’Ucraina. Fermato per un controllo dalle forze dell’ordine al confine tra Italia e Slovenia, è stato un cane antidroga a individuare la cocaina che trasportava, contenuta in 8 involucri, per un peso superiore ai 9,5 chili, nascosta nel doppiofondo ricavato nel serbatoio del carburante dell’auto.

    Sul quotidiano triestino “Il Piccolo” si legge che la Guardia di Finanza, in un comunicato, precisa che sono in corso indagini finalizzate a rilevare ulteriori eventuali coinvolgimenti nel traffico illecito.

    La notizia ha destato sconcerto e amarezza nel litorale, dove Davide Vianello era conosciuto per il ruolo svolto alla guida della locale Pro Loco: per anni, infatti, lo si è visto impegnato nell’organizzazione di eventi, faticare nel trasporto e montaggio dei palchi e lavorare agli allestimenti delle piazze e dei luoghi che ospitavano le feste popolari.

    altre notizie

    Rubriche

    Altre Notizie di questo argomento

    Auguri Cavallino-Treporti !!!

    I migliori auguri dalla redazione de "Il Litorale", dall'Associazione "I Fari" e dalla "Civica Cavallino-Treporti"

    sabato 24 dicembre 2016 24.12.2016 · Cronaca · di: Redazione