palazzetto

Ladro solitario stanotte nel palazzetto dello sport a Ca’Savio. Le telecamere lo hanno ripreso

Scattato l’allarme, i dirigenti della società sportiva Litorale Nord sono subito accorsi. Fortunatamente i danni sono limitati

mercoledì 19 febbraio 2014 · Cronaca · di: Redazione
condividi:
  • 19.02.2014 · Cronaca · di: Redazione
    condividi:
  • Tornano i ladri nel palazzetto “Azzurri d’Italia” a Ca’Savio. O meglio, il ladro. 

    Le telecamere di videosorveglianza dell’edificio, infatti, hanno inquadrato una sola persona che, la notte scorsa, dopo essersi intrufolato in precedenza nella palestra quando questa era ancora aperta per la normale attività ed essersi nascosto probabilmente in uno dei locali di servizio della struttura quasi mai frequentati, è uscito allo scoperto e ha manomesso uno dei distributori automatici di bibite e caffè.

    “Era da poco passata l’una di notte – racconta il presidente del Litorale Nord, Moreno Vanin – quando è entrato in funzione l’allarme a distanza che segnalava l’intrusione di qualcuno nella struttura. Sono subito accorso insieme ad altri amici che oltre a me sono collegati al sistema antifurto. Dal momento in cui è scattato l’allarme al mio arrivo al palazzetto sono trascorsi meno di dieci minuti, ma già non c’era più nessuno”.

    “Dalle immagini delle telecamere – continua Vanin – abbiamo potuto constatare che si trattava di un solo individuo. Inoltre le telecamere hanno documentato la sua presenza solo quando stava per uscire e non quando è entrato. Non essendoci, poi, alcun segno di effrazione alle porte e alle finestre, si può dedurre che il malintenzionato fosse già dentro la struttura prima della sua chiusura”.

    “La registrazione è ora nelle mani dei Carabinieri ai quali abbiamo sporto denuncia – precisa il presidente della società sportiva – e in base alle immagini si sta cercando di individuare il protagonista di questo ennesimo furto. Fortunatamente i danni sono limitati: l’intruso, probabilmente per fare in fretta, non ha scassinato anche gli altri distributori alimentari presenti in palestra. Rimane il fatto che per arraffare una manciata di monetine, una volta ancora è stato provocato un guasto che ha un valore ben superiore al furto stesso, di cui deve farsi carico la nostra società sportiva, oltre a tutti i problemi burocratici che conseguono a questi fatti: denuncia, segnalazione all’assicurazione, accertamento dei danni…”. 

    altre notizie

    Rubriche

    Altre Notizie di questo argomento

    Auguri Cavallino-Treporti !!!

    I migliori auguri dalla redazione de "Il Litorale", dall'Associazione "I Fari" e dalla "Civica Cavallino-Treporti"

    sabato 24 dicembre 2016 24.12.2016 · Cronaca · di: Redazione