IMG 20150319 WA0001

Incendio distrugge capannone al PIP di Ca’Savio

Nessun ferito ma danni ingenti alla struttura e completamenti distrutti i materiali in essa contenuti

giovedì 19 marzo 2015 · Cronaca · di: Redazione
condividi:
  • 19.03.2015 · Cronaca · di: Redazione
    condividi:
  • Il capannone del PIP di Ca’Savio, in via del Vetraio, già sede della falegnameria Chiaranda e ora deposito di apparecchi elettronici, slot machines e giochi per bambini, è stato distrutto la notte scorsa da un devastante incendio sviluppatosi poco prima della mezzanotte.

    I vigili del fuoco, accorsi sul posto con più mezzi, sono stati impegnati sino alle 2:30 per spegnere le ultime fiamme, ma il forte calore sprigionato dall’incendio, che ha provocato il crollo di buona parte del tetto, ha consentito l’accesso all’interno della struttura solo alcune ore dopo.

    Dal mattino sono in funzione alcuni mezzi che stanno svuotando ciò che resta del capannone dai resti delle apparecchiature andate distrutte e dai detriti, mentre nell’area grava ancora l’acre odore di bruciato.

    Le cause dell’incendio, sviluppatosi con grande velocità, ancora non sono state rese note. E’ certo solo che i danni provocati sono davvero ingenti. L’immobile, infatti, appare gravemente compromesso (sono rimasti in piedi solo i muri perimetrali), e il materiale che conteneva è andato completamente distrutto.

    L’unico aspetto positivo è che nessuna persona, fortunatamente, ha subito danni fisici, a parte una lieve scottatura di uno dei proprietari del capannone che ha invano cercato da subito di domare le fiamme. Anche la vicina abitazione della famiglia Chiaranda e gli adiacenti uffici non hanno subito danni. 

    altre notizie

    Rubriche

    Altre Notizie di questo argomento

    Auguri Cavallino-Treporti !!!

    I migliori auguri dalla redazione de "Il Litorale", dall'Associazione "I Fari" e dalla "Civica Cavallino-Treporti"

    sabato 24 dicembre 2016 24.12.2016 · Cronaca · di: Redazione