IMG 20150320 WA0003

Ennesimo furto in una struttura sportiva: i ladri nell’impianto del Calcio Treporti

Il presidente Renzo Mavaracchio: “Ormai nel bilancio della società dobbiamo mettere stabilmente un’uscita di migliaia di euro per i raid che subiamo ogni anno”

venerdì 20 marzo 2015 · Cronaca · di: Redazione
condividi:
  • 20.03.2015 · Cronaca · di: Redazione
    condividi:
  • Nelle stesse ore in cui a Ca’Savio i vigili del fuoco erano impegnati a spegnere l’incendio che ha distrutto il capannone dell’ex falegnameria Chiaranda, a poche centinaia di metri, alcuni malviventi hanno “fatto visita” per l’ennesima volta alle strutture dell’impianto sportivo gestito dal Calcio Treporti, in via Pisani.

    I ladri, ripresi dalle telecamere della videosorveglianza, erano almeno due e si sono intrufolati nei locali adibiti a ufficio e agli spogliatoi attraverso la finestra della biglietteria del campo, scardinando l’infisso. Le immagini, ora al vaglio delle forze dell’ordine, mostrano due individui col volto coperto, ma non è esclusa la possibilità della loro identificazione attraverso le caratteristiche fisiche e le movenze. Un dei due, ad esempio, molto appesantito e con problemi di deambulazione, presenta dei segni distintivi sui quali gli inquirenti potranno lavorare.

    “Da un po’ di tempo stavamo tranquilli – ci racconta un po’ sconsolato il presidente del Calcio Treporti, Renzo Mavaracchio – e adesso la tregua è nuovamente finita. E’ francamente scoraggiante convivere con una situazione simile: noi lavoriamo, ci impegniamo, cerchiamo di sopravvivere nonostante le difficoltà economiche, spendiamo il nostro tempo e il nostro denaro per portare avanti la tradizione calcistica del nostro paese, per offrire ai giovani un’opportunità di fare dello sport e di vivere la bellissima esperienza di un gioco di squadra, e veniamo “ripagati” da questi delinquenti che, oltre ai danni per il furto, provocano anche quelli alle strutture, obbligandoci a mettere mano continuamente al portafoglio. Spero proprio che prima o poi qualcuno paghi per il male che fa alla nostra e ad altre società sportive, vittime troppo spesso di questi malviventi”.

    I danni di questo ultimo raid ammontano a oltre due mila euro. E’ stato rubato un computer, una videocamera, detersivi e prodotti per l’igiene personale e persino i lucchetti dei cancelli d’ingresso! I ladri non sono riusciti, invece a portar via la lavatrice, nonostante avessero già provveduto a scollegarla dagli impianti, e hanno desistito, pur avendolo messo in moto, dall’impossessarsi del pulmino che stazionava nel parcheggio dell’impianto sportivo.

    “L’unico modo per cercare di difenderci da queste ruberie – conclude Mavaracchio – è quello di potenziare ulteriormente i sistemi di allarme e antintrusione, di illuminare maggiormente l’area interessata in modo da impedire ai malintenzionati di agire con il favore del buio”.

    ha collaborato Matteo Scarpa

    altre notizie

    Rubriche

    Altre Notizie di questo argomento

    Auguri Cavallino-Treporti !!!

    I migliori auguri dalla redazione de "Il Litorale", dall'Associazione "I Fari" e dalla "Civica Cavallino-Treporti"

    sabato 24 dicembre 2016 24.12.2016 · Cronaca · di: Redazione