loly

E’ morto Giovanni “Loly” Dalla Mora

Il litorale perde un artista e un uomo che ha vissuto intensamente nella sua terra e insieme alla sua gente

martedì 24 giugno 2014 · Cronaca · di: Erminio Vanin
condividi:
  • 24.06.2014 · Cronaca · di: Erminio Vanin
    condividi:
  • Se n’è andato ieri, dopo una lunga sofferenza durata più di un anno, Giovanni “Loly” Dalla Mora.

    “Loly”, pittore litoraneo tra i più noti e apprezzati, conosciuto anche all’estero, soprattutto in Francia, dove ha più volte esposto e insegnato, è stato per anni un promotore e animatore convinto di attività in campo culturale e sportivo.

    Se le sue opere, i suoi paesaggi veneziani e lagunari, continueranno a parlare di lui e dell'amore che ha dimostrato per la sua terra, la nostra comunità non può dimenticare il suo entusiasmo, la sua passione e il suo impegno in varie iniziative sociali che appartengono alla storia più recente di Cavallino-Treporti: dal sostegno alla squadra di basket della Serenissima alla presenza ai Carnevali, dal suo contributo al Palio delle Contrade alla sua lunga militanza nel Coro di Cavallino, sino alla sua partecipazione alla commissione che scelse lo stemma del nostro Comune.

    Alcuni anni fa Giovanni mi chiese, nella allora veste di sindaco, di scrivere un saluto da inserire nel catalogo che accompagnava la sua ultima mostra al Centro Pascoli di Cavallino, una mostra che egli preparò con grande cura e a cui teneva moltissimo, non solo perché lo riportava nella sua “piazza” natale, ma anche per il fatto che servì a raccogliere fondi per l’acquisto della nuova campana dell’antica chiesa di S. Maria Elisabetta, dove, come lui stesso ricordava: “sono stato battezzato e cresimato e per molti anni ho servito come chierichetto”.

    Quel mio intervento si concludeva così: “Sono onorato dell’invito di Loly, perché mi consente di testimoniare non solo la stima per l’artista, ma anche per l’uomo, per un concittadino che esprime la passione e il legame nei confronti del litorale e della sua gente, oltre che attraverso gli strumenti del mestiere, anche per quel suo generoso prodigarsi con disinteressata ed entusiasta partecipazione alle attività e alle iniziative che arricchiscono socialmente Cavallino-Treporti”.

    E’ quello che continuo a pensare di lui.

    Ciao Loly.

     

    A Napoleone, alla sua mamma, a sua sorella e ai familiari, le condoglianze e un abbraccio da parte di tutti noi de “Il Litorale”, della Lista Civica e dell’Associazione “I Fari”

    altre notizie

    Rubriche

    Altre Notizie di questo argomento

    Auguri Cavallino-Treporti !!!

    I migliori auguri dalla redazione de "Il Litorale", dall'Associazione "I Fari" e dalla "Civica Cavallino-Treporti"

    sabato 24 dicembre 2016 24.12.2016 · Cronaca · di: Redazione